Bando del 42° Concorso Internazionale di Violino “Premio Rodolfo Lipizer”

Con l’Alto Patrocinio della

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA

Ente promotore e organizzatore:

ASSOCIAZIONE CULTURALE «MAESTRO RODOLFO LIPIZER» ONLUS, GORIZIA – ITALIA

con il patrocinio di:

MINISTERO DELLA CULTURA – Direzione Generale Educazione, Ricerca e Istituti culturali

con il contributo di:

COMUNE DI GORIZIA

CASSA RURALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI GORIZIA

8 – 17 Settembre 2023

Regolamento

  1. Il Concorso si svolgerà dal 8 al 17 Settembre 2023. La prova eliminatoria, la semifinale e la finale avranno luogo pubblicamente al Teatro «Lojze Bratuž» di Gorizia, Viale XX Settembre, 85.

  2. Al Concorso possono partecipare i violinisti di qualsiasi nazionalità nati dopo il 17 Settembre 1990.

  3. L’ammissione è decisa dal Comitato Organizzatore del Concorso, dopo aver esaminato e constatato la validità dei documenti presentati e sarà comunicata tra il 16 e il 31 Maggio 2023.

  4. La tassa d’iscrizione di Euro 150,00, al netto delle spese bancarie della banca mittente e di quella ricevente, dovrà essere versata all’atto dell’iscrizione, all’Associazione Culturale “Maestro Rodolfo Lipizer” onlus, in uno dei seguenti modi:

    – da Internet: con la carta di credito Visa o MasterCard oppure con l’account PayPal sul sito di e-commerce https://www.lipizer.it/shop o attraverso conti bancari: dall’Italia: bonifico sul c/c bancario IBAN: IT49S0862212400004000251116, dall’estero: bonifico bancario sul c/c 251116, SWIFT/BIC: CCRTIT2T96A • IBAN (obbligatorio per i Paesi dell’Unione Europea): IT49S0862212400004000251116

    Indicare cognome e nome del concorrente e inviare copia del bonifico con gli altri documenti richiesti. La tassa d’iscrizione non potrà essere rimborsata ai concorrenti accettati, mentre sarà restituita ai concorrenti esclusi.

  5. Non possono iscriversi al Concorso i vincitori del primo premio “Premio Rodolfo Lipizer” delle precedenti edizioni.
  6. I singoli concorrenti saranno chiamati a eseguire il proprio programma integralmente in ciascuna delle tre prove in base all’ordine stabilito dal sorteggio effettuato all’inizio del Concorso, alla presenza della Giuria e dei concorrenti. In deroga, per la prima prova, in caso di una elevata presenza di concorrenti, il Comitato organizzatore in accordo con la Giuria, potrà accorciare il programma in modo uguale per tutti.

  7. I concorrenti hanno l’obbligo di suonare a memoria, ad eccezione della Sonata e del brano dedicato al Concorso, utilizzando di preferenza le edizioni conosciute per la loro fedeltà al testo originale e – nel rispetto del diritto d’autore – avere a Gorizia tutte le parti originali (non fotocopie) delle musiche eseguite.
  8. Due pianisti ufficiali del Concorso saranno a disposizione gratuitamente dei concorrenti privi del proprio accompagnatore. I concorrenti che intendessero scegliere, per la seconda prova, punto 3BX, un brano contemporaneo, dovranno presentarsi con il proprio pianista. Del suddetto brano contemporaneo dovrà essere inviata copia dello spartito nei termini d’iscrizione. 
  9. La Giuria del Concorso sarà composta da eminenti musicisti di fama internazionale – con maggioranza straniera – resa nota prima della scadenza dei termini d’iscrizione.
    Il Comitato Organizzatore garantisce la neutralità della Giuria.
  10. L’ammissione dei concorrenti alla semifinale (massimo quindici), la scelta dei finalisti (massimo sei) e la graduatoria definitiva sul complesso delle prove, saranno stabilite dalla Giuria con giudizio inappellabile, pronunciato a maggioranza con voto palese.

  11. I candidati non ammessi alla prova successiva potranno chiedere spiegazioni alla Giuria, immediatamente dopo la lettura dei risultati

  12. A tutti i concorrenti ammessi alla prova eliminatoria, a partire dall’8 settembre, (con esclusione di qualsiasi accompagnatore) sarà assicurata l’ospitalità a mezza pensione nei convitti per studenti, con il 50% del costo a carico dell’organizzazione, mentre l’ospitalità diverrà gratuita per i concorrenti ammessi alle fasi successive. Sarà concessa ospitalità a pagamento agli accompagnatori. Ai concorrenti che volessero soggiornare a proprie spese verrà inviato l’elenco degli Hotels per la prenotazione diretta, da comunicare pure alla Segreteria del Concorso.

  13. Tutti i concorrenti o pianisti che necessitano del visto devono indicarlo sulla scheda di iscrizione. La Segreteria del Concorso provvederà ad inviare una lettera di invito. Le procedure e le relative spese per l’ottenimento del visto saranno a carico del concorrente e del pianista accompagnatore. Pertanto la Segreteria del Concorso non è responsabile del mancato ottenimento del visto, che va richiesto con ampio anticipo.
  14. Tutte le prove saranno diffuse in “streaming” sul canale web You Tube LIPIZER2023. Il “Concerto dei laureati” sarà radio trasmesso dalla RAI Radiotelevisione Italiana, e sarà registrato un DVD. Il vincitore del “Premio Lipizer” potrebbe registrare successivamente un CD. Per le suddette registrazioni non è previsto alcun compenso. Alle prove finali e al “Concerto dei laureati” saranno invitati in qualità di “osservatori” i rappresentanti degli Enti patrocinatori, delle Case discografiche e delle Agenzie concertistiche.
  15. Con la presentazione della domanda d’iscrizione il concorrente accetta tutte le norme del Regolamento e dà il consenso, ai sensi del Regolamento UE 2016/679, all’uso dei dati personali per l’espletamento della competizione e della relativa promozione artistica.
  16. In caso di contestazione l’unico testo legalmente valido è quello originale in lingua italiana.
  17. Prima d’iniziare le prove i concorrenti dovranno esibire, su richiesta, un documento d’identità personale.

NORME PER L’AMMISSIONE

  1. Per l’ammissione al Concorso i concorrenti dovranno inviare, con lettera raccomandata o posta elettronica alla Segreteria del Concorso, ENTRO IL 30 APRILE 2023 (vale il timbro postale o la data dell’e-mail), i seguenti documenti:
    • a) domanda di ammissione, accompagnatoria degli altri documenti;
    • b) scheda d’iscrizione, debitamente compilata, indicando chiaramente:
      • il proprio cognome, nome, sesso e lingua per la corrispondenza, scelta fra inglese, francese, tedesco, spagnolo e italiano;
      • luogo, Nazione e data di nascita;
      • nazionalità di nascita e cittadinanza;
      • studi compiuti;
      • nomi, indirizzi e contatti dei professori, indicando la durata, le date degli studi compiuti con ciascuno di essi;
      • programma scelto per le prove;
      • eventuale necessità di avvalersi del pianista ufficiale del concorso;
      • desiderio di ospitalità a mezza pensione in un convitto per studenti prenotato dalla Segreteria del Concorso, o preferenza di alloggiare in un albergo prescelto a proprie spese;
      • data di arrivo a Gorizia, entro l’8 Settembre 2023;
      • firma (per i minorenni firma del padre o della madre o di chi ne fa le veci);
      • indirizzo permanente e quelli temporanei, per data, dal 16 maggio al 31 Luglio 2023, numeri telefonici, e-mail e l’indirizzo della famiglia nei Paesi d’origine;
    • c) copia del bonifico di pagamento della tassa d’iscrizione;
    • d) certificato di nascita o documento equivalente (fotocopia di un documento personale ufficiale: passaporto internazionale, carta d’identità);
    • e) tre differenti foto tessera a colori, con lo strumento in mano vicino al volto, senza suonare (anche per e-mail, max 512 Kb in formato JPG):
    • f) curriculum vitae discorsivo (massimo 1.100 battute) ovvero biografia per il programma da concerto;
    • g) curriculum vitae schematico e cronologico con documentazione degli studi compiuti, con dichiarazione di completezza e veridicità, firmata leggibile.
  2. I concorrenti iscritti dovranno rispondere esaurientemente, entro 12 giorni dal ricevimento, alla lettera di accettazione o richiesta dati mancanti.
  3. L’iscrizione effettuata via e-mail necessita di documenti con firma autografa leggibile scannerizzata.
  4. I concorrenti ammessi dovranno confermare la partecipazione, esclusivamente dal 16 al 31 Luglio 2023, pagando contemporaneamente € 50,00 per deposito di partecipazione, che sarà restituito a Gorizia, prima della partenza, al netto delle spese a carico.
  5. I concorrenti che non ottempereranno alle suddette norme per l’ammissione saranno considerati rinunciatari ed esclusi senza comunicazione.
  6. Tutta la corrispondenza va indirizzata a:

Segreteria CONCORSO INTERNAZIONALE DI VIOLINO “PREMIO RODOLFO LIPIZER”, Via don Giovanni Bosco, 91 – 34170 GORIZIA GO, ITALIA, Tel. 0039-0481-547863 – 536710 • Cell. 0039-347-9236285

• E-mail: lipizer@lipizer.it • Web: https://www.lipizer.it • Skype: lipizer

estract from 12 Studi-Capricci op. 25 di C. SIVORI

PROGRAMMA

PRIMA PROVA (eliminatoria)

1) R. LIPIZER
1895-1974
Dallo Studio N. 18 – Variazioni “Moderato” pag. 155, “Allegro vivace” e
“Allegretto brillante” a pag. 158 E.R. 2602 oppure pag. 157 e 160 E.R. 2964
da “La Tecnica Superiore del Violino”, con arcate e diteggiature originali,
immediatamente disponibile presso la Segreteria del Concorso versando
€ 26,90 + spese postali per la lettera raccomandata, https://www.lipizer.it/shop,
con le modalità di pagamento previste dal Regolamento, punto 4.
A sopporto consigliato lo studio de La tecnica basilare del violino,
di imminente pubblicazione, prenotazioni in corso;
2) C. SIVORI
1815-1894
Uno Studio-Capriccio per violino solo dai 12 Studi-Capricci op. 25,
consigliata la revisione F. Luciani, immediatamente disponibile presso
la Segreteria del Concorso versando Euro 22,60 più spese postali
per la lettera raccomandata, https://www.lipizer.it/shop ,
con le modalità di pagamento previste dal Regolamento, punto 4;

3) J.S. BACH

Adagio e Fuga dalla prima Sonata in Sol min. o Grave e Fuga dalla
seconda Sonata in La min. o Adagio e Fuga dalla terza Sonata in Do magg.
o Allemanda, Double, Corrente e Double Presto dalla prima
Partita in Si min. o Ciaccona dalla seconda Partita in Re min.
o Preludio, Loure, Gavotta en Rondeau e Giga dalla terza Partita in
Mi maggiore. Consigliata la Revisione fedelmente ricostruita
dal manoscritto autografo, con suggerimenti di segni
d’interpretazione e diteggiata a cura di Rodolfo Lipizer (E.R. 3018),
immediatamente disponibile presso la Segreteria del
Concorso versando Euro 17,20 più spese postali per la lettera
raccomandata, https://ecommerce.lipizer.it , con le modalità di pagamento
previste dal Regolamento, punto 4;

4) W.A. MOZART

Terzo movimento e cadenza di uno dei seguenti Concerti: Sol magg. KV 216,
Re magg. KV 218, La magg. KV 219, con accompagnamento di pianoforte.

SECONDA PROVA (semifinale)

Il programma dovrà avere una durata compresa tra 35 e 45 minuti.

1)    N. PAGANINI

Un Capriccio per violino solo dall’op. 1

2) Andrea MANNUCCI
   1960
Sonata in un solo tempo “Allegro-Adagio-Allegro con fuoco” per violino
e pianoforte, (durata circa 7 minuti), liberamente ispirata su testi poetici
di Srečko Kosovel, poeta sloveno morto a soli 22 anni, dedicata a GO! 2025,
le cui parti saranno inviate dopo il 1° giugno 2023, all’indirizzo
indicato a tutti i concorrenti accettati

3)    Una Sonata e un brano virtuosistico a scelta fra i seguenti (A+B) oppure (α+β)

A) Sonate del ‘700-‘800:

L.v. BEETHOVENin Re magg. op. 12, n. 1; in La min. op. 23; in Fa magg. op. 24
“La Primavera”; in Do min. op. 30 n. 2; in Sol magg. op. 30 n. 3
J. BRAHMSn. 1 in Sol magg. op. 78; n. 2 in La magg. op. 100; n. 3 in Re min. op. 108
G. FAURE’n. 1 in La magg. op. 13 (1875-76)
C. FRANCKin La magg. (1886)
E. GRIEGn. 3 in Do min. op. 45
F. SCHUBERTin La magg. op. 162 (1817) (D. 574)
R. SCHUMANNin La min. op. 105; in Re min. op. 121
G. TARTINIin Sol min. “Il trillo del diavolo” e cadenza

B) Brani del ‘900:

L. BERIOSequenza VIII per violino (1977)
A. GUARNIERI“I fili luccicano …” – Cadenza per violino solo (2005), (*)
A.E. GINASTERAPampeana n. 1 per violino e pianoforte
W. LUTOSLAWSKISubito per violino e pianoforte
F. OPPO“Ditirambo” per violino solo (2006), (*)
I. RAVINALE“Cadenza” per violino solo (2006), (*)
M. RAVELTzigane (1924)
A. SCHÖNBERGFantasia op. 47 (1949)
K. SZYMANOWSKINotturno e Tarantella o. 28 (1915)
E. YSAŸEuna Sonata dell’op. 27 (1924) per violino solo
Capriccio sullo Studio in forma di Valzer op. 52 di C. Saint-Saëns
(*) opere composte per il “Premio Lipizer”, acquistabili dal sito
ecommerce https://www.lipizer.it/shop

X) oppure un brano per violino solo o con pianoforte di un compositore nato dopo il 1923

α) Sonate per violino e pianoforte del ‘900:

C. DEBUSSYin Sol min. (1916-17)
G. ENESCUn. 3 in La min. op. 25
L. JANÁČEKn. 3 (1921)
F. POULENC(1943)
S.S. PROKOFIEVn. 1 in Fa min. op. 80 (1938-46); n. 2 in Re magg. op. 94 b (1944)
M. RAVELn. 2 in Sol magg. (1927)
I. STRAVINSKIDuo concertante (1932)

oppure una delle seguenti Sonate per violino solo:

B. BARTÓK(1944)
S.S. PROKOFIEVin Re magg. op. 115 (1947)

β) Brani virtuosistici dell’800:

A. BAZZINILa ridda dei folletti op. 25
E. CHAUSSONPoema op. 25
P.I. CIAIKOVSKIValzer-Scherzo in Do magg. op. 34
N. PAGANINII palpiti; Le streghe; Nel cor più non mi sento
C. SAINT-SAËNSHavanaise op. 83 (1887); Introduzione e Rondò capriccioso op. 28 (1870)
P. de SARASATEAir bohémien – Zigeunerweisen op. 20; Carmen Fantasia op. 25
H. WIENIAWSKIPolonaise brillante in Re magg. op. 4; Scherzo-Tarantella op. 16;
Polonaise brillante in La magg. op. 21

TERZA PROVA (finale)

Con accompagnamento d’Orchestra Sinfonica (1+2) oppure (A+B):

1) Primo movimento con cadenza a scelta fra i seguenti concerti:

L.v. BEETHOVENin Re maggiore, op. 61
J. BRAHMSin Re maggiore, op. 77 (1878)

2) Un concerto a scelta fra i seguenti:

P. GLASn. 1, (1987)
A.C. GLAZUNOVin La minore op. 82 (1904)
S.S. PROKOFIEVn. 1 in Re maggiore, op. 19 (1916-1917)
J. SIBELIUSin Re minore, op. 47 (rev. 1905)
F. SULPIZI
Quattro racconti narrati due volte, Quattro capricciosi et piacevoli ragionamenti
(2012) con quattro cadenze a scelta su otto.
Le partiture sono ottenibili gratis dalla segreteria del concorso

A) Parte di un concerto fra i seguenti:

S. BARBER3° movimento dell’op. 14 (1940)
A.I. KACIATURIAN1° movimento e cadenza del concerto in Re min. (1940)

B) Un concerto a scelta fra i seguenti:

M. BRUCHn. 1 in Sol minore, op. 26 (1868)
P.I. CIAIKOVSKIin Re maggiore, op. 35
E. LALORapsodia spagnola in Re min. op. 21 (1874), nel 200° della nascita
F. MENDELSSOHNin Mi minore, op. 64
C. SAINT-SAËNSn. 3 in Si minor op. 61 (1880)

PREMI

    Premio “PREMIO RODOLFO LIPIZER”, € 10.000,00 (indivisibile), medaglia del Presidente della Repubblica, e Diploma.

Inoltre, verrà offerto un violino dall’Istituto di Istruzione Superiore – Scuola Internazionale di Liuteria “Antonio Stradivari” di Cremona e un trofeo d’argento dal giornale “IL PICCOLO” di Trieste.

Il vincitore suonerà il violino di Rodolfo Lipizer alla sera dell’17 Settembre, in occasione della cerimonia conclusiva durante il Concerto dei laureati.

Sarà ingaggiato per i seguenti concerti da:

–    Associazione Culturale “R. Lipizer” con un’Orchestra Sinfonica per un concerto al Teatro “L. Bratuž” di Gorizia, il 30 Dicembre 2024;

–    Associazione Centro di Musica Unisono, al Concert Hall, Palazzo Guarnieri di Feltre;

–    Associazione Musicale Asolo Matinée, Sala Consiliare, Palazzo Betramini di Asolo;

–    “Società Beethoven” A.C.A.M. di Crotone;

e segnalato per i seguenti concerti:

–    Amici della Musica di Padova;

–    Associazione “Anna Jervolino” di Caserta;

–    Estivales de Musique en Médoc, presso Bordeaux, Francia;

–    Orchestra da Camera di Caserta;

–    Orchestra di Stato armena di Yerevan.

In passato il vincitore è stato scritturato nelle stagioni concertistiche successive e per il futuro si conta che gli ingaggi siano riconfermati da altre organizzazioni concertistiche. Ciò è condizionato al fatto che sia il vincitore stesso o un suo agente a svolgere i contatti direttamente con le Società concertistiche, che saranno indicate.

    Premio € 5.000,00 (indivisibile) e Diploma.

Il vincitore del secondo premio sarà assunto dall’Associazione Culturale “R. Lipizer” per un concerto nella Stagione concertistica “Elena Lipizer”, al Teatro “L. Bratuž” di Gorizia.

    Premio € 3.000,00, e Diploma.

    Premio € 1.500,00 e Diploma.

    Premio € 1.000,00 e Diploma.

    Premio € 500,00, e Diploma.

–    A tutti i partecipanti sarà rilasciato un Diploma di partecipazione a richiesta anticipata.

–    Tranne che per il primo e il secondo premio, la Giuria può pronunciare giudizi di parità fra due o più concorrenti, in tal caso, l’importo del premio destinato a ciascuno degli ex aequo è determinato dalla somma dei premi che sarebbero spettati loro in ordine di graduatoria, ove questa fosse stata stabilita, divisa per il numero dei concorrenti in parità; al concorrente seguente nell’ordine di merito sarà assegnato il premio successivo a quelli ripartiti fra gli ex aequo. Qualora uno o più premi previsti non vengano assegnati, e gli eventuali finalisti ultimi in graduatoria non risultino classificati nei primi sei, otterranno la qualifica di “finalista” e un premio di € 400,00.

–    Il Concurso Internacional Ejecucion Musical “Dr. Luis SIGALL” di Viña del Mar – CHILE offre, come “Premio speciale” al vincitore del “Premio Lipizer” la selezione automatica alla prossima edizione del Concorso, oltre all’ospitalità gratuita e alle spese di viaggio aeree dal luogo di residenza.

PREMI SPECIALI

Saranno inoltre assegnati, a giudizio della Giuria, i seguenti premi speciali:

Prova eliminatoria:

€ 300,00

offerti dalla Signora Liana SHAMUGIA in memoria della prof. Elena LIPIZER, figlia del musicista goriziano, per la migliore esecuzione coerente all’originale delle Variazioni dello Studio N. 18 da «La Tecnica Superiore del Violino» di Rodolfo LIPIZER;

€ 300,00

offerti dai figli Claudio e Flavio unitamente alle nuore Valeria Mariani e Giovanna Goddi in memoria di Alberto QUALI, grande appassionato della musica, ad un giovane concorrente meritevole;

€ 300,00

offerti dalla signora Susanna Zamparo e dai figli Gabriele, Sara e Piero per onorare la memoria del marito e padre Dr. Giorgio GRATTON, a un giovane talento meritevole;

€ 300,00

offerti dal violinista prof. Yoshiaki SHIBATA – Giappone, al miglior interprete delle Sonate e Partite di J.S. BACH;

€ 500,00

offerti dall’Associazione Culturale “Rodolfo Lipizer” onlus, all’esecutore coerente alla Revisione delle Sonate e Partite di J.S. BACH, fedelmente ricostruita dal manoscritto autografo, con suggerimenti di segni d’interpretazione e diteggiata a cura di Rodolfo Lipizer (E.R. 3018);

€ 300,00

offerti dal violinista Gabriele PIERANUNZI, al miglior interprete di un Concerto di W.A. MOZART;

Prova semifinale:

€ 500,00

offerti dal LIONS «MARIA THERESIA CLUB» DI GORIZIA, al migliore interprete del brano d’obbligo per violino e pianoforte, di Andrea MANNUCCI;

€ 300,00

offerti dalla compositrice Teresa PROCACCINI, Presidente del “Premio Rodolfo Lipizer 1999”, per onorare la memoria dei genitori Vittorio e Maria PROCACCINI, al migliore interprete di una Sonata o brano del ‘900;

€ 500,00

offerti dal violinista Florin CROITORU – Romania, al migliore interprete di un Capriccio, dai 24 Capricci per violino op. 1 di Nicolò PAGANINI;

€ 400,00

offerti dal Cav. Uff. prof. Lorenzo QUALLI per onorare la memoria della madre – Anna PICIULIN ved. QUALLI – che ha saputo alimentare in lui la passione per la musica, a un semifinalista dallo spiccato temperamento artistico;

€ 300,00 

offerti dalla Presidente dell’A.L.I., Anna Lucia Maramotti Politi, in onore della madre, pianista dell’Accademia Filarmonica di Bologna Lina Fioni Maramotti, per il violinista che meglio ha dialogato con il pianista nell’esecuzione di una Sonata;

€ 400,00 

offerti dall’A.N.V.G.D. – Associazione Nazionale esuli dalla Venezia Giulia e Dalmazia, comitato provinciale di Gorizia, al miglior interprete della Sonata in Sol min. “Il Trillo del diavolo” di Giuseppe TARTINI;

€ 300,00 

offerti dalla violinista prof. YiBin LI – Cina, al miglior interprete di una Sonata di Ludwig van BEETHOVEN;

€ 400,00 

offerti dal Cav. Uff. prof. Lorenzo QUALLI, ideatore del Concorso, al migliore interprete di una Sonata dell’800;

Aggiornato l’11 Gennaio 2023

RODOLFO LIPIZER

(Gorizia, 16 gennaio 1895 8 giugno 1974)

Violinista, didatta, compositore, direttore d’orchestra italiano.

Discendente da una famiglia goriziana di antiche tradizioni musicali. Il bisnonno materno, Antonio Pelizon (1763-1850), capostipite della liuteria goriziana, fu un eccellente liutaio “i cui violini risalgono alla scuola dell’Amati pur essendo originali, vere e proprie opere d’arte” (W.F. von Lütgendorff, H. Keller, Francoforte, 1904; trad. it. R.M. Cossar). Dopo aver acquisito la maturità presso la k.k. Staatsoberreaschule di Gorizia e gli insegnamenti violinistici di base dai maestri A. Lucarini ed E. Bovi presso la Scuola di Musica di Gorizia (succursale del Conservatorio di Trieste), ebbe la fortuna e il merito di poter ampliare le proprie conoscenze musicali a Vienna, in quella fucina di talenti che fu la capitale imperiale asburgica. Negli anni 1914-1915 frequentò la Staatliche Hochschule für Musik di Vienna, dapprima nella classe di violino del prof. Hugo von Steiner, viola del celebre Rosè-Quaartet, e successivamente in quella del prof. Gottfried Feist, allievo di Otakar Ševčik. Nel semestre invernale 1916-1917 e nel semestre estivo 1918 seguì all’Università di Vienna i corsi della Facoltà di filosofia e scienze musicali di Guido Adler, uno dei fondatori della grande musicologia austriaca di tipo storicistico, e di Egon Wellesz, allievo prediletto di Arnold Schönberg. Concluse gli studi musicali con il massimo dei voti. Rientrato a Gorizia, divenuta italiana nel 1918 dopo la Prima Guerra mondiale, nel 1920 dovette rifare per il riconoscimento legale il diploma di violino al Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Nel 1921 ritornò a Vienna per frequentare all’Academie für Musik und darstellende Kunst i corsi di perfezionamento di violino e composizione tenuti da J. Rudolf Marx ed Eusebius Mandiczewski, amico di Johannes Brahms, e di direzione di Franz Schalk, allievo di Bruckner. Intraprese quindi la carriera violinistica sia come solista sia in formazioni cameristiche. Nel 1924 fondò la società degli “Amici della Musica”, dove organizzò e diresse 17 concerti. Nel 1927 vinse il concorso a direttore stabile dell’Orchestra Sinfonica di Abbazia, dove diresse 28 concerti. Dal 1930 al 1961 fu direttore dell’Istituto Comunale di Musica, fu organizzatore del “Sabati musicali” e fondatore dell’Orchestra Sinfonica di Gorizia, che diresse avvalendosi della collaborazione di celebri solisti: Pina Carminelli, Gioconda De Vito, Albertina Ferrari, Carlo Vidusso, Aldo Priano, Nino Rossi, Jan Kubelik, Marcel Tyberg, Ornella Orlandini, Alessandro Costantinides, Giannino Carpi, Silvano Massoni, Ezio Dal Pino, Ludwig Hölscher e altri ancora. Fu presidente per tredici anni consecutivi (fino alla morte) del Concorso Internazionale di canto corale “C.A. Seghizzi” di Gorizia e di altri vari concorsi, nonché fiduciario del Sindacato Nazionale Musicisti e dell’Accademia di Musica contemporanea. Si dedicò con particolare passione all’insegnamento e alla didattica, ricercando e attuando soluzioni valide, più moderne ed efficaci, per i problemi tecnici e interpretativi del violino. Alla sua formazione artistica, derivata dalle scuole italiana e viennese, seppe unire l’innato genio creativo e i frutti della sua esperienza gli permisero di comporre fondamentali opere didattiche per il violino “la cui consistenza tecnica va al di là dei capiscuola Otakar Ševčík e Carl Flesch” e “rivestono un autentico valore musicale, testimonianza della sua completezza artistica” (von Horn A., Violinpädagogik, Würzburg, 1974).

Opere: ■ La tecnica superiore del violino (Ed. Ricordi E.R. 2964, Milano, 2012) ■ L’arte e la tecnica del vibrato sul violino e viola (Ed. Ricordi E.R. 2963, Milano, 2022) ■ La tecnica basilare del violino (Ed. Ricordi E.R. 2962, Milano, 2013) ■ Revisione delle Sonate e Partite per violino solo di J.S. Bach, a cura di M. Fornaciari – L. Qualli, Ed. Ricordi E.R. 3018, Milano, 2019).

Composizioni edite: ■ Lipizer R., Ciante pur…, Villotta friulana per coro a 4 voci miste su versi di Tite di Sandri, rev. F. Madotto, Santabarbara CE, 1993 ■ Lipizer R., Die Lorelei, Raccolta di quattro Lieder per soprano e pianoforte (1916-1920), a cura di F. Quali, Sillabe, Livorno, 2016; ■ Lipizer R., Ich grolle nicht, Lied per canto, orchestra d’archi, arpa e due trombe in Fa, a cura di F. Quali, Sillabe, Livorno, 2017; ■ Schubert F./Lipizer R., Serenata per soprano, orchestra d’archi e arpa, a cura di F. Quali, Sillabe, Livorno, 2018; Schubert ■ F./Lipizer R., Ave Maria per soprano, orchestra d’archi, arpa, organo, a cura di F. Quali, Sillabe, Livorno, 2018; ■ Escher F./Lipizer R., Oh tu Stele, trascrizione per coro virile e orchestra d’archi, a cura di F. Quali, Sillabe, Livorno, 2019; ■ Lasciac A./Lipizer R., Orazion a la Madona di Mon Sant, trascrizione per coro virile, orchestra d’archi e campane in Sib e Mib, a cura di F. Quali, Sillabe, Livorno, 2019; ■ Veneziani V./Lipizer R., Mattinata, trascrizione per coro virile, orchestra d’archi e arpa, a cura di F. Quali, Sillabe, Livorno, 2019; ■ Buzzi Peccia A./Lipizer R., Torna amore, trascrizione per canto, orchestra d’archi e arpa, Sillabe, Livorno, 2020; ■ Lipizer R., Warum sind denn die Rosen so blaß, intemezzo lirico per canto e pianoforte – 1921, Sillabe, Livorno, 2020; ■ Lipizer R., Warum sind denn die Rosen so blaß, intermezzo lirico per canto e orchestra d’archi – 1941, Sillabe, Livorno, 2020; Buttò G./Lipizer R.,  Ave Maria, trascrizione per soprano solo, coro femminile, orchestra d’archi e organo, a cura di F. Quali, Sillabe, Livorno, 2021; ■ Seghizzi C.A./Lipizer R., 1ª Gotis di rosade, rapsodia di canti popolari friulani, trascrizione per coro virile, orchestra d’archi e arpa, a cura di F. Quali, Sillabe, Livorno, 2021.

Grande successo di critica riscuote fin dalla prima edizione La Tecnica Superiore del Violino, edita da Ricordi, Milano, 1958.



             

Opera concepita con raro intuito didattico e di grande utilità, non solo per i giovani studiosi, ma anche per i violinisti già formati, che desiderano approfondire su solide basi il proprio repertorio tecnico.              

Michelangelo Abbado

La Tecnica Superiore del Violino is an invaluable help to all of us devotes to the art of violin playing. Rodolfo Lipizer examines systematically and in depth each facet of violin technique and gives us what amounts to a dictionary covering this vast subject.

Yfrah Neaman

                                                                                

Lipizer ha superato i migliori metodi esistenti del genere offrendo
allo studioso la possibilità di superare i progressi armonici e tecnici
della musica moderna.
Giuseppe ALESSANDRI
Ritengo tale pubblicazione assai utile per gli allievi dei corsi
avanzati anche per la sua impronta più moderna di molti altri
metodi conosciuti,
Paolo BORCIANI
I hawe had the pleasure of reading through the technical works by
Rodolfo Lipizer and find them to be fascinating! The author shows a
remarkable knowledge and the secrets of the violin which he presents
in a clear manner. I hope that every violinist will derive as much
pleasure of these superb works as,  
Josef GINGOLD
Opera straordinariamente interessante ed utilissima per i corsi
superiori di violino, in quanto propone degli esercizi di alta
virtuosità, disposti progressivamente, in modo da poter rendere
un ottimo risultato a chi vi si dedichi, soprattutto per il fatto che
moltissimi di questi esercizi hanno un’impostazione nuova,
e quindi non sfruttata dai metodi precedenti.
Franco GULLI
… ho potuto rendermi conto personalmente degli altissimi pregi di
questo nuovo metodo. È veramente un capolavoro. Il consigliarlo e
adottarlo diventa per noi insegnanti un dovere e un obbligo. Ogni
cosa è stata prevista e penso che dovrebbe essere il compagno
prezioso e inseparabile di ogni violinista.                                                   
Enrico PIERANFGELI
… Dasselbe Lob gebührt dem vorzüglichen Werk von R. Lipizer,
dessen technischer Bestand weit über Ševčík hinausgeht.
Auch hier werden die technischen Studien in eine musikalische
Form gefasst dargeboten (s.a. Moser-Nösselt).
Alfred Freiherr von HORN
… lavoro senz’altro di prim’ordine. Mi associo senz’alcuna riserva
al giudizio dei miei colleghi. Assicuro l’adozione di questo libro
da parte di tutti i miei allievi.
Alberto POLTRONIERI
… “La tecnica superiore del violino”… è un trattato veramente
completo sull’arte violinistica, vista in tutti i suoi aspetti…
gli studi della terza parte, specialmente gli ultimi, rivestono
un autentico valore musicale, testimonianza della completezza
artistica del Maestro Lipizer.
Giulio VIOZZI
… Ammiro le qualità de “La tecnica superiore del violino”,
che potrebbe essere chiamata “La tecnica moderna del violino”.
Raymond GALLOIS MONTBRUN
Sehr tief beeindruckt und besonders interessiert bin ich über „La
Tecnica superiore del violino“ von M. Rodolfo Lipizer, da dieses
Werk so wunderbar die verschiedenen Facetten der komplizierten
Technick der linken und rechten Hand auf der Geige in logischer
Begründung und exemplarischen Beispielen erklärt bund für uns
als aktive Virtuosen als auch für die pädagogische Erziehung als
Nachschlagwerk mit den ausgezeichneten ausgewählten
Übungenvon unschätzbaren Wer ist.
Ich empfehle es auf das  wärmste.
Ricardo ODNOPOSOFF
… the Study no. 6 of “Violin High Level Technique” by R. Lipizer
– regarding the fifths prepared – is certainly one of the best in
our technical liter
Rok KLOPČIČ
… è difficile non considerare Rodolfo Lipizer un precursore e
un innovatore nel campo della diteggiatura e della fedeltà filologica. 
Corrado ROMANO
L’ottimo trattato “La Tecnica Superiore del Violino” di Rodolfo
Lipizer, il cui studio mi ha aperto la strada del grande repertorio
virtuosistico, assai più di altri metodi del genere, grazie alla
modernità delle formule tecniche proposte. Lo trovo quindi
utilissimo, anche per accedere alla musica moderna fino ai giorni
nostri. E’ un’Opera estremamente importante che utilizzo da
sempre per i miei migliori allievi.
Franco MEZZENA
… Il contributo del Maestro Lipizer allo sviluppo dell’arte
internazionale del violino ha avuto un importante e dovuto
ruolo nello sviluppo musicale mondiale.
Eduardo BERRIO

L’Arte e la Tecnica del Vibrato sul Violino e Viola – The Art and Technique of the Vibrato on the Violin or Viola – L’Art et la Technique du Vibrato sur Violon et AltoKunst und Technik des Vibrato auf Violine und Viola, Arti Grafiche – Incisoria Musicale Bandettini & C., Firenze, 1967; New Copyright Ricordi E.R. 2963, Milano, 2012.

… Oso sperare che l’insegnamento del vibrato col procedimento di cui propongo e consiglio l’applicazione, possa offrire un efficace contributo all’acquisizione della tecnica, attraverso l’apprendimento del meccanismo che ritengo più adatto, e alla possibilità di una corretta esecuzione della espressività che permette e consente il vibrato, poiché soltanto esso, unito ad una adeguata tecnica dell’arco, rappresenta la più sicura conquista per una compiuta realizzazione e interpretazione di ogni opera musicale. Mi auguro, infine, che lo studio di questo metodo possa essere di utilità a insegnanti e allievi e agli esecutori di strumenti ad arco, per raggiungere l’alta meta artistica che ciascuno si propone.  (R. Lipizer, Prefazione)

… Se l’esecutore saprà aggiungere alla buona esecuzione tecnica quel quid spirituale che corrisponde alle vibrazioni di un temperamento artistico, egli saprà esprimere nel suono anche il soffio, che è il profumo dell’arte, profusovi dal genio del compositore.  (R. Lipizer, Introduzione)

RIPORTIAMO ALCUNI AUTOREVOLI CONSENSI E GIUDIZI DI INSIGNI MUSICISTI ITALIANI E STRANIERI.

… sottolineo il rigore scientifico con il quale Lipizer rifiuta la tesi empirica che considera il vibrato come dote naturale e personale dello strumentista, quindi non suscettibile di apprendimento. 

Giorgio FERRARI

La metodologia e i consigli dati da Lipizer sono particolarmente importanti e significativi soprattutto nei casi di riparazione di un vibrato difettoso. 

 Margit SPIRK

E’ uscita in questi giorni una pubblicazione di Paolo Borciani (il primo violino del famoso Quartetto italiano) che parla appunto di vibrato. In essa viene citato Lipizer, le cui soluzioni sono accettate integralmente, e vengono proposti gli stessi disegni per i movimenti del braccio.

Giannino CARPI

… favorire lo schiudersi della sensibilità sonora … si trova potentemente sostenuto dall’opera del maestro Rodolfo Lipizer. … Queste preziose pagine rappresentano una scomposizione esatta dell’insieme dei movimenti teoricamente chiamati a produrre il vibrato. .. Sono felice di dare qui la testimonianza di tutta la mia stima e la mia ammirazione per quest’opera, alla quale auguro la più larga divulgazione.  

Raymond GALLOIS-MONTBRUN

Rodolfo Lipizer è stato un grande metodologo e didatta proprio perché agiva per tappe progressive e in modo sistematico. 

Michael FRISCHENSCHLAGER

Lipizer nel suo trattato preconizza una fase di progresso evolutivo nella didattica del vibrato sul violino e viola… Il merito di quest’opera risiede, oltre che nel contenuto della Prefazione e dell’Introduzione, nella regolare progressività degli esercizi.  

Mario SIMINI

Rodolfo Lipizer ha inventato dei segni musicali che rispecchiano il metodo, lo studio muto, gli smanicamenti, la grafia. Tutto ciò è stato dettato dal desiderio di chiarezza e di comprensibilità. Egli si preoccupò in modo particolare della grafia relativa al vibrato, per permetterne l’applicazione più corretta e proficua agli studiosi e ai docenti.  

Lorenzo QUALLI

Egli vide il problema del vibrato nella giusta luce e molti esercizi, assolutamente eccellenti, sono ideati per ottenere un vibrato che sia utile complemento non solo delle nostre intenzioni artistiche ma anche dei nostri più intimi sentimenti ed emozioni.  

Rok KLOPČIČ

– “L’arte e la tecnica del vibrato sul violino e viola” una didattica sistematica del vibrato, che è davvero unica nella letteratura pedagogica per la tecnica della mano sinistra sul violino e sulla viola. Io vorrei che quest’opera, non abbastanza conosciuta, potesse dimostrare il suo valore didattico e dei risultati effettivi attraverso la pratica pedagogica. 

Zlatko STAHULJAK

                                                                                                                           

– Devo constatare con rammarico che pochi concorrenti conoscono la tecnica del vibrato di Lipizer.

Theo OLOF

… il metodo di Rodolfo Lipizer è molto utile, particolarmente per chi non ha la fortuna di possedere un vibrato naturale, ed è ovviamente un valido aiuto per gli insegnanti. 

Riccardo MALIPIERO

…sono soprattutto contento di aver fatto la conoscenza dell’opera di Rodolfo Lipizer. Spero che essa possa diventare, un giorno molto vicino, una “bibbia” per gli studi violinistici, come l’opera di Flesch o di Sevčik… Gli esercizi di Lipizer sono un eccellente esempio di una metodologia precisa e proficua. 

Tonko NINIĆ

Bibliografia

von Lütgendorff W.L.F., Die Geigen – und Lautenmacher, Heinrich Keller Ed., Frankfurt, 1904 ■ L’Insegnamento Musicale a Gorizia e l’Istituto Comunale di Musica, Municipio di Gorizia, Stab. Tip. G. Paternolli, Gorizia, 1931 ■ D’Agostino E., Professionisti ed Artisti del Friuli Venezia Giulia, Ed. F.I.T., Torino, 1935 ■ Lipizer R., La tecnica superiore del violino, Stamp. G. e P. Mignani, Firenze,1933-1938; Ricordi, Milano, 1958, E.R. 2602 ■ Cossar R. M., Vecchia Liuteria Goriziana, Istituto per il Promovimento delle Industrie e dell’Artigianato in Gorizia, 1939 ■ Bozzi C.L., Istituto Comunale di Musica, Relazione del primo decennio di attività e cronache delle musiche sinfoniche eseguite a Gorizia dal 1924 al 1940, Stab. Tip. G. Paternolli, Gorizia, 1940 ■ De Anna P., Analisi e guida allo studio della 2ª parte de’ La Tecnica superiore del violino di Rodolfo Lipizer (secondo i criteri illustrati dall’autore stesso), Stab. Tip. L. Lucchesi, Gorizia, 1941 ■ von Horn A.F., Violinpädagogik in Utopia, Würzburg, 1974 ■ Enciclopedia Monografica del Friuli Venezia Giulia, Arti Grafiche Friulane, Udine, 1980 ■ von Horn A.F., Tips für Geiger, Würzburg, 1981 ■ M. Jevnikar, Primorski Slovenski Biografski Leksikon, Goriška Mohorjeva Družba, Gorizia, 1983 ■ von Horn A.F., Ergänzungsblätter zu Tips für Geiger, Würzburg, 1984 ■ DEUMM – Dizionario Enciclopedico Universale della Musica e dei Musicisti, UTET, Torino, 1986 ■ Convegni Int. sul Violino (1983-1984-1985-1986-1987), Atti a cura di Drascek G., Gioiosa, Sannicandro Garganico, 1991 ■ Lipizer R., Ciante pur … – Villotta friulana per coro a 4 voci miste su versi di Tite di Sandri, Santabarbara, Bellona, 1993 ■ Convegni Int. sul Violino (1988-1989-1990), Atti a cura di Drascek G., Santabarbara, Bellona, 1994 ■ Convegni Triennali Int. sulla Liuteria (1984-1987-1990), Atti a cura di Drascek G., Santabarbara, Bellona, 1994 ■ Bozzi P., Fisica ingenua, Garzanti, Milano, 1990-1998 ■ Lipizer E., Rodolfo Lipizer – Testimonianze, Ed. della Laguna, Monfalcone, 1996 ■ Bozzi P., Rodolfo Lipizer, Studio Tesi, Pordenone, 1997 ■ Arbo A., Musicisti di frontiera – Ricerche sulle attività musicali a Gorizia dal Medioevo al Novecento, Ed. della Laguna, Monfalcone, 1998 ■ Convegno Int. sul Violino 1999, Atti a cura di Drascek G. – consulenza musicale di Lipizer E., Santabarbara, Bellona, 1999 ■ Convegni Int. sul Violino (1991-1992), Atti a cura di Drascek G. – consulenza musicale di Lipizer E., Santabarbara, Bellona, 2001 ■ Gallarotti A., Personaggi goriziani del millennio, Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, 2002 ■ Arbo A., Lipizer Rodolfo, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 65, Treccani, Roma, 2005 ■ Il Friuli Venezia Giulia, Enciclopedia Tematica, Musica, Teatro, Cinema, altre arti – Il Messaggero Veneto, Udine – Il Piccolo, Trieste, Vol. 9, 2006 ■ AA.VV., Trgovski Dom di Gorizia – Cent’anni di presenza, Grafica Goriziana, Gorizia, 2007 ■ Convegni Int. sul Violino (2000), Atti a cura di Drascek G. – consulenza musicale di Lipizer E., Santabarbara, Bellona, 2007 ■ Seghizzi C., Il Polifonico goriziano, Tip. Budin, Gorizia, 2009 ■ Convegno Int. sul Violino (1995), Atti a cura di Drascek G.- consulenza musicale di Lipizer E., Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, 2010 ■ Convegni Int. sul Violino (1996-1997-1998), Atti a cura di Drascek G. – consulenza musicale di Lipizer E., Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, 2010 ■ Convegni Int. sul Violino (2001-2002), Atti a cura di Drascek G.- consulenza musicale di Lipizer E., Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, 2010 ■ Convegni Int. sul Violino (1993-1994), Atti a cura di Drascek G.- consulenza musicale di Lipizer E., Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, 2011 ■ Mattietti G., The strings of the Canon. Contemporary Music Review, vol. 30 (3-4),Taylor & Francis, Abingdon, 2011 ■ Lipizer E., Un trentennio di musica e cultura a Gorizia con l’Associazione Culturale “Rodolfo Lipizer” 1977-2007, Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, 2011 ■ Predolin P., La Civica Scuola di Musica di Gorizia 1825-1965, Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, 2012 ■ Drascek G., Presentazione degli Atti dei Convegni Internazionali sul Violino 1993-94, 1995, 1996-97-98, 2001-02, Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, 2012 ■ Lipizer R., La tecnica superiore del violino, Ricordi E.R. 2964 (ristampa in italiano, francese, inglese, tedesco), Milano, 2012 ■ De Anna P., Analisi e guida allo studio della II parte de’ La Tecnica superiore del violino di Rodolfo Lipizer (secondo i criteri illustrati dall’autore stesso) – Analisys and guida to the study of the II part of the Advance violin technique by Rodolfo Lipizer (according to the criteria displayed by the author himself), Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, 2014 ■ Drascek G./Drascek L., L’edificio scolastico di Via Ponte Isonzo dedicato al volontario irredento Guido Brass (1896-1915) da giardino fröbeliano a sede dell’Associazione e della Biblioteca “Rodolfo Lipizer”, Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, 2014 ■ Montaguti S., Vita musicale in Friuli Venezia Giulia, Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, 2014 ■ Kuzmin D., Antonio Lasciac urbanista, Nuove Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, Gorizia, 2017 ■ Previdi E., Le opere di Vincenzo Bellini, Nuove Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, Gorizia, 2019 ■ Ugrin P., Max Fabiani. Cartoline e grafica, Nuove Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, Gorizia, 2020 ■ Macuglia D., Il 16 gennaio 1895 nasce il Maestro goriziano Rodolfo Lipizer, traducido al español por Noemi Salva, Ente Friuli nel Mondo, Buenos Aires, 2021 ■ Maramotti Politi A.L. – Melini D. – Ravina E. (a cura di), Saggi in onore del Maestro dr. GioBatta Morassi, Nuove Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, Gorizia, 2020 ■ Macuglia D., Il 16 gennaio 1895 nasce il Maestro goriziano Rodolfo Lipizer, traducido al español por Noemi Salva, Ente Friuli nel Mondo, Buenos Aires, 2021 ■ Maramotti Politi A.L. – Melini D. – Ravina E. (a cura di), Saggi in onore del Maestro dr. GioBatta Morassi, Nuove Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, Gorizia, 2020 ■ Casu F., Silenzio la musica vi parla, Nuove Ed. della Laguna, Mariano del Friuli, Gorizia, 2022. ■

Gennaio 11th, 2023