COMMEMORAZIONE DEL 50° ANNIVERSARIO (1974-2024) DELLA SCOMPARSA DEL MAESTRO RODOLFO LIPIZER

PROGRAMMA

A. CORELLI (1653-1713) dal Concerto grosso in Sol min. op. 6, n. 8 “fatto per la notte di Natale” per violino e pianoforte, Grave / Allegro / Adagio – Allegro – Adagio /Vivace / Allegro / Pastorale. Largo

J.S. BACH (1685-1750), Concerto per violino in Mi magg. n. 2 (BWV 1042), Allegro / Adagio / Allegro assai

T.A. VITALI (1663-1745), Ciaccona in Sol min. per violino e pianoforte ED 891

J. STRAUSS Jr. (1825- 899), “Rosen aus dem Süden” Walzer / Rose del Sud – Valzer op. 388

Il violinista François BRUMAT, nato in Lussemburgo, a cinque anni ha iniziato lo studio del violino sotto la guida del padre Mario Brumat, allievo del Maestro Rodolfo Lipizer. Nel 1978, dodicenne, ha debuttato a Gorizia a Palazzo Attems Petzenstein con l’orchestra da Camera “Rodolfo Lipizer”. Si è diplomato al Conservatorio “J. Tomadini” di Udine con il prof. Vittorio Fael. Ha suonato nell’orchestra d’archi “Angelicum” di Milano e nello stesso periodo ha vinto il concorso di secondo violino dell’orchestra sinfonica di radio Lussemburgo dove, per tutta la vita, ha svolto la sua attività artistica. Ha vinto il terzo Premio di quartetto nel celebre concorso Regina Elisabetta di Bruxelles. Dal 1978 al 1981, in occasione alle numerose visite che il padre faceva alla famiglia a Gorizia, assieme al padre, si è esibito in una ventina di concerti come solista in tutto il Friuli, accompagnato dall’orchestra da Camera “Rodolfo Lipizer”. Dal 1982 al 1987 ha studiato con il prof. Boris Goldstein e si è diplomato in violino alla “Hochschule für Musik” di Würzburg (Germania). Nei due anni successivi – dopo la morte del prof. Goldstein – ha frequentato la Meisterklasse sostenuta dal prof. Roman Nodel e ha conseguito l’attestato di eccellenza. Dal 1995 al 2001 è stato violino solista con l’orchestra “Katholische Hochschulgemeinde” di Vienna. Durante la sua permanenza nella capitale, ha seguito le lezioni private dal prof. Winokurov. Dal 2001 ha proseguito l’attività con la pianista-organista Michiko Sasano. Al loro attivo si contano numerose presenze in programmi diversificati per violino, pianoforte e organo. François Brumat ha pubblicato  il libro per la gioventù “Bodos Geschichte”.

La pianista Michiko SASANO, nata a Hakodate in Giappone, a sei anni ha iniziato lo studio del pianoforte. Ha frequentato la scuola di musica “Sapporo Ontani University” nelle discipline di musica e pedagogia; contemporaneamente ha frequentato le lezioni private dal prof. Akira Jinno. Nel 1988 ha ottenuto il diploma di pedagogia musicale. Ha continuato lo studio di pianoforte a Vienna con il prof. Claus Christian Schuster. Ha studiato canto con la cantante lirica Signora Balia ed è diventata la sua accompagnatrice ufficiale al pianoforte. A Vienna, nelle rappresentazioni corali liturgiche, si è esibita come mezzo soprano solista. Nel 1996 ha studiato musica da camera al “Konservatorium der Stadt Wien” con l’ “Altenberg Trio”. Nel 1998 si è diplomata al Conservatorio “Franz Schubert” di Vienna, dove  nei due anni successivi ha seguito i corsi di perfezionamento. Si è esibita in diversi concerti come solista e in concerti di musica da camera in Austria, Lussemburgo,  nella chiesa “Saint Pierre et Paul”, al “Cercle Münster“ assieme al violinista François Brumat. Nel 2002-2003 ha seguito il “Meisterkurs” del prof. Yuri Smirnov  del “Wiener Brahms Trio”. Nel 2005-2006 è accompagnatrice di vari concerti con il coro di Lussemburgo e al “Concordia Rosport” di Lussemburgo e si è presentata anche come organista solista. Ha concluso un ciclo di studi in Germania alla “Europäische Orgelakademie Saarlouis-Liesdorf“ con il prof. Michael Radulescu (organo) e nel 2017 si è diplomata come 1 Prix al Conservatoire du Nord in Lussemburgo. Dal 2008 è professore di pianoforte alla scuola di musica di Echternach (Lussemburgo).

Marzo 27th, 2024