Due italiani in finale al 34° Concorso Internazionale di Violino “Premio Rodolfo Lipizer”.
Paolo Tagliamento Il 34° Concorso Internazionale di Violino “Premio R. Lipizer” è giunto alle fasi finali.
Innanzi tutto una considerazione sui concorrenti che si sono cimentati: ottimi elementi, con una solida e scrupolosa preparazione e bella musicalità, il che non ha semplificato il lavoro scrupoloso della Giuria.
Sei gli ammessi in Finale, come prevede il regolamento, tutti bravissimi, comunque anche i violinisti esclusi potrebbero risultare “primi” in altre competizioni o in questa stessa, negli anni futuri.
Questi i 6 finalisti (in ordine alfabetico): Nitzan Bartana (Israele), Gabriele Ceci (Italia), Olga Iakushina (Russia), Stepan Lavrov (Russia), Paolo Tagliamento (Italia), Ekaterina Valiulina (Russia).
Dopo 20 anni (Giovanni Angeleri, 3° premio nel 1995), addirittura due italiani in finale: Gabriele Ceci, 25 anni, nato a Bari e Paolo Tagliamento, 18 anni, nato a Conegliano (Treviso). Entrambi si sono  diplomati con lode e menzione e, nonostante la giovane età, hanno un curriculum di tutto rispetto. Una curiosità: Paolo Tagliamento ha avuto, tra i suoi insegnanti Giovanni Angeleri.
Sono stati, inoltre, assegnati i seguenti Premi Speciali, sempre a Giudizio della Giuria:
- a Paolo Tagliamento (Italia) è andato il Premio speciale offerto dal “Lions Maria Theresia Club” di Gorizia per la migliore esecuzione del “Mirando el cielo, oyendo el viento” per violino solo, scritto appositamente per il “Premio R. Lipizer” dal compositore Edgard Alandia e il Premio “Giuliano Pecar” offerto dalla moglie e dai figli, quale finalista migliore interprete  di un brano virtuosistico;
- a Stepan Lavrov (Russia) è andato il Premio speciale “Vittorio e Maria Procaccini” offerto dalla figlia, il compositore Teresa Procaccini, per la migliore esecuzione di una Sonata del ‘900 (Sonata n. 2 in Re magg. op. 94 b (1944) di S.S. Prokofiev);
- a Nathan Mierdl (Germania) è andato il Premio speciale “Bruna Bressan Pirolo”, offerto dai figli, quale miglior semifinalista;
- a Yu Kurokawa (Giappone) - semifinalista dallo spiccato temperamento artistico - è andato il Premio speciale “Anna Piciulin ” offerto dal prof. Lorenzo. Qualli.
- a Nathan Mierdl (Germania)  è andato il Premio speciale offerto dal prof. Lorenzo Qualli, ideatore del Concorso, per la migliore Sonata dell’800 (Sonata n. 3 in Do min. op. 45 di E. Grieg);
Gabriele Ceci Nella prima prova erano già stati assegnati cinque “Premi speciali” offerti dalla Salus S.r.l. di Gorizia a Nitzan Bartana (Israele), per il migliore Mozart,  dalla Famiglia Lipizer-Soro a Elena Semenova (Russia), per la migliore esecuzione delle Variazioni R. Lipizer, il Premio famiglia Rosellini a Ekaterina Valiulina (Russia), quale migliore interprete di uno Studio-Capriccio per violino solo dai 12 Studi-Capricci op. 25 di Camillo Sivori, rev F. Luciani (Capriccio n. 7) e infine il “Premio Alberto Quali” offerto dai figli Claudio e Flavio e unitamente alle nuore Valeria Mariani e Giovanna Goddi a Filip Cwizewicz (Gran Bretagna) e il “Premio Giuseppe Silvano Gratton” offerto dal fratello Giorgio Gratton a Yoh Shimogoryo (Giappone), quali giovani concorrenti meritevoli.
Da ricordare il brano d’obbligo del compositore Edgard Alandia “Mirando el cielo, oyendo el viento” per violino solo, scritto per il 34°  “Premio Rodolfo Lipizer” ed eseguito in prima assoluta a Gorizia.
Una menzione particolare va ai pianisti, ufficiali del Concorso, altamente professionali: Inga Dzektser (Russia) e Evgeny Sinaiski  (Russia).
Venerdì a sabato si esibiranno i finalisti, tre alla volta, accompagnati dall’orchestra Filarmonica “Mihail Jora”, diretta dal “nostro” bravissimo Maestro Ovidiu BALAN, sempre al Teatro “L. Bratuž” di Gorizia (viale XX Settembre 85), con inizio alle ore 19.30.
Ci avviamo così al gran finale a cui parteciperà sia il pubblico appassionato di musica sia le autorità cittadine.
I prezzi sono assolutamente promozionali: Euro 8,00 interi, Euro 6,00 ridotti soci e aziendali.
Domenica 13 Settembre, alle ore 19, si svolgerà la Cerimonia delle Premiazioni e il Concerto dei Laureati: (prezzi d’ingresso Euro 12,00 interi ed Euro 8,00 ridotti soci e aziendali).
Questa bellissima e qualificata manifestazione si svolge con l’adesione del Presidente della Repubblica, con l’Alto Patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, il patrocinio de l’ UNESCO,  nonché con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e il contributo e il patrocinio, della Regione Friuli Venezia Giulia, del Comune, della Provincia e con la sponsorizzazione della Camera di Commercio di Gorizia, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, della Cassa Rurale e Artigiana di Lucinico Farra e Capriva, oltre a vari “fedeli” sponsor privati elencati nella brochure.