Calorosi applausi per il “Quintetto Barutti”, nel 2° “Concerto della Sera”, siglato “Lipizer”.
Quintetto BaruttiNel secondo “Concerto della Sera” - tenutosi il 9 Novembre all’Auditorium di Gorizia – è stato proposto un programma di raro ascolto, nell’interpretazione del "Quintetto Barutti”, composto da quattro sorelle e un fratello, tutti musicisti professionisti.
La serata ha preso il via con la Ballata in Sol min. op.23 di Chopin, in cui la pianista Anna ha ottenuto un personale successo per l’esecuzione ricca di pathos e brillante virtuosismo.
Per entrare nel “tema Brahms”, ecco la Sonata in Mi min. op. 38, in cui la pianista Anna – nuovamente in scena – ha magistralmente dialogato con il fratello Giuseppe, ottimo violoncellista, già ben noto, nonostante  la giovane età, che ha dimostrato un’eccezionale padronanza del suo strumento.
Quindi l’atteso “Quintetto Barutti” al completo, protagonista dell’opera in Fa minore.  scritta da Brahms per “pianoforte” e archi. Infatti, predominante e determinante è la partitura pianistica, eseguita in assoluta sicurezza e tocco prezioso da Anna. Su questa falsariga hanno “ricamato” e dialogato gli altri strumenti.: i brillanti violini di Bruna e Mila, la viola e il violoncello. dalle sonorità possenti e corpose, rispettivamente di Fiorenza e Giuseppe.
Un capolavoro che il pubblico ha apprezzato appieno ...... tantissimi gli applausi con richiesta di “bis”.  E. L.