banner Address
Home
Un accattivante viaggio musicale con l'OPV Brass Quintet | Print |
Un accattivante viaggio musicale con l'OPV Brass Quintet

OPV Quintet - foto A Scappin Venerdì sera 22 febbraio al Teatro “L. Bratuž” di Gorizia l’OPV Brass Quintet, protagonista del nono Concerto della Sera della Stagione Concertistica “Elena Lipizer”, ha accompagnato il numeroso pubblico presente in un viaggio musicale “intorno al mondo”, toccando idealmente attraverso gli autori e le loro musiche Francia, Germania, Ungheria, Cina, Italia, Stati Uniti, Argentina e l’ “universo mondo” grazie al concesso bis “Fra Martino campanaro”, brano tradotto e cantato in quasi tutte le lingue. Il quintetto è un gruppo da camera costituito dalla sezione d’ottoni dell'Orchestra di Padova e del Veneto e composto da Simone Lonardi - spiritoso e didattico conduttore del concerto - e Roberto Caterini – trombe, Marco Bertona – corno, Alessio Brontesi (new entry) – trombone e Fabio Rovere - trombone basso, musicisti di formazione classica che hanno collaborato con le più importanti orchestre italiane e straniere:

Read more...
 
Viaggio intorno al mondo con l’OPV Brass Quintet | Print |

OPV Brass Quintet Viaggio intorno al mondo con l’OPV Brass Quintet

Venerdì 22 febbraio 2019, al Teatro “L. Bratuž” di Gorizia - ore 20.45 - avrà luogo il nono Concerto della Sera della Stagione Concertistica “Elena Lipizer”. Protagonista l’OPV Brass Quintet, composto da Simone LONARDI e Roberto CATERINI – trombe, Marco BERTONA – corno, Alessio BRONTESI – trombone e Fabio ROVERE - trombone basso. L’OPV Brass Quintet è un gruppo da camera costituito dalla sezione d’ottoni dell'Orchestra di Padova e del Veneto, composto da musicisti di formazione internazionale che nella loro ormai più che ventennale carriera hanno collaborato con le più importanti orchestre italiane e straniere: dalla Fenice di Venezia al Teatro alla Scala di Milano, dall'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino all’Orchestra Toscanini di Parma; dal Klang Forum di Vienna alla Saltzburg Chamber Soloist (Austria), dall’European Union Chamber Orchestra (Gran Bretagna) alla Moscow Chamber Soloist (Russia) e al Teatro dell’Opera Nazionale di Rijeka (Croazia). Il quintetto interpreta sia il repertorio originale per ottoni sia altri generi con l’obiettivo di far ascoltare e divertire gli spettatori con esecuzioni e arrangiamenti di alto livello musicale. In programma musiche tradizionali e di J.S. Bach, , J.-J. Mouret, G.F. Händel, J. Brahms, G. Rossini, E. Morricone, L. Bernstein, M. Rodriguez.

Per informazioni e prevendita ci si può rivolgere alle seguenti Agenzie: GORIZIA - Libreria Antonini - Corso Italia 51, tel. 0481-30212, E-mail: antonini5@antoninicartolibreria.191.it; TRIESTE - Ticketpoint - Corso Italia 6/C, tel. 040-3498276/277, E-mail: ticketpointts@tiscali.it ; da Udine e Pordenone telefonare allo 0481-547863, E-mail: lipizer@lipizer.it. Da sottolineare il biglietto omaggio per ragazzi fino a 14 anni, se accompagnati da un adulto pagante. Studenti fino 26 anni, Cartamusica per 5 concerti a scelta. Ridotti fino 26 anni e over 65. Disabili ingresso gratuito.

 
Eccezionale duo sassofono-fisarmonica Mondelci-Zanchini | Print |

Eccezionale duo sassofono-fisarmonica Mondelci-Zanchini


 Mondelci Zanchini Concerto di singolare valore musicale, e altrettanto “alto gradimento” da parte del folto pubblico, Venerdì I Febbraio al Teatro “L. Bratuž”, nell’ambito dei Concerti della Sera “Elena Lipizer” 2018-2019, evento reso possibile grazie al contributo del Comune di Gorizia, della Regione FVG, del MiBAC e della Fondazione CARICO. Interpreti, Federico Mondelci ai sassofoni soprano e contralto, e Simone Zanchini alla fisarmonica e campionatore. Titolo includente della performance: “Da Bach a Piazzolla”. Federico Mondelci, solista, camerista e direttore d’orchestra, si esibisce sui palcoscenici più importanti del mondo, da San Pietroburgo a Bangkok, ed è uno dei maggiori e più apprezzati interpreti del panorama musicale internazionale. Il repertorio di entrambi gli artisti comprende la musica classica e quella contemporanea: di quest’ultima Mondelci interpreta composizioni di grandi autori del ‘900, tra cui Nono, Glass, Donatoni, Sciarrino, Scelsi, Gentilucci, Piovani; Zanchini, diplomato come Mondelci al Conservatorio di Pesaro - entrambi sono docenti - passa anch’egli dalla musica classica a quella contemporanea, dall’acustica all’elettronica, dalla sperimentazione sonora al jazz e all’improvvisazione. Collabora stabilmente con i Solisti dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano.
Read more...
 
“Da Bach a Piazzolla” con il duo Mondelci-sassofoni e Zanchini-fisarmonica | Print |

“Da Bach a Piazzolla” con il duo Mondelci-sassofoni e Zanchini-fisarmonica

Mondelci - Zanchini VENERDÌ 1 FEBBRAIO 2019, alle ore 20.45, al Teatro “L. Bratuž” di Vle XX Settembre Federico MONDELCI – sassofoni e Simone ZANCHINI – fisarmonica presentano “DA BACH A PIAZZOLLA”: in programma musiche di J.S. Bach, E. Nazareth, P. Iturralde, J. Girotto, P. D’Rivera, H. Pascoal e A. Piazzolla. Il sassofonista Federico Mondelci, solista, camerista e direttore d’orchestra, è da trent’anni uno dei maggiori e più apprezzati interpreti del panorama musicale internazionale. Svolge la sua carriera a fianco di celebri orchestre sui palcoscenici più importanti del mondo. Il suo repertorio comprende pagine “storiche” ma anche la musica contemporanea di grandi autori del ‘900, quali Nono, Glass, Donatoni, Sciarrino, Scelsi, Gentilucci, Piovani e altri dell’ultima generazione. Il fisarmonicista Simone Zanchini è uno tra i più interessanti e innovativi strumentisti, la cui ricerca si muove tra i confini della musica contemporanea, acustica ed elettronica, jazz, la sperimentazione sonora e le contaminazioni, sfociando in un personalissimo approccio all’improvvisazione. Entrambi affiancano all'attività concertistica e di ricerca quella didattica.

Read more...
 
Virtuosistici violino e pianoforte nel primo concerto “Lipizer” del 2019 | Print |

Virtuosistici violino e pianoforte nel primo concerto “Lipizer” del 2019

Elders Sicuramente “virtuosistici” il violino e il pianoforte delle due protagoniste del primo dei Concerti della Sera “Elena Lipizer” 2019, in un programma che richiedeva grande abilità tecnica non disgiunta da sensibilità interpretativa, espressa quest’ultima soprattutto nell’Andantino della Sonata in La magg. op. 162 “Grand Duo” D. 574 di F. Schubert - “opera di transizione, testimone di un periodo in cui egli, mentre approfondiva il suo stesso idioma ed espressione, rimase sotto le influenze contraddittorie di Beethoven e dell'italianesimo rossiniano” - e nell’Intermezzo della Sonata per violino e pianoforte F. 119 di F. Poulenc, il quale affermava: ”I miei soli maestri, sono Bach, Mozart, Satie e Stravinskij”. Un salto temporale e stilistico dal 1824 al 1942. La ventenne violinista olandese Hawijch Elders, laureata al “Premio Rodolfo Lipizer” 2018, che precedentemente aveva ottenuto il primo premio al “Concorso di Violino dei Paesi Bassi” e nel 2013 il premio del pubblico alla Finale del “Prinses Christina Concours”, 
Read more...
 
Bando 38° Premio M. Rodolfo Lipizer | Print |
Bando 38° Premio M. Rodolfo Lipizer

Bando38° Concorso Internazionale di violino 'Premio Rodolfo Lipizer'  - Regolamento –

Domanda di partecipazione - Scheda d'iscrizione - E-commerce Lipizer

 
Venerdì 18 gennaio 2019 | Print |
Venerdì 18 gennaio 2019

Buon 2019 in musica!
 
Conferenza stampa per il concerto di fine anno. | Print |
Conferenza stampa per il concerto di fine anno.
conferenza stampa
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Results 25 - 36 of 330
Login Form





Lost Password?
Visitatori
Visitors
Associazione Culturale "Maestro Rodolfo Lipizer" ONLUS (Cod. Fisc. 80006340311)
E-mail: lipizer@lipizer.it