banner Address
Home
Recital del pianista Adelajd Zhuri del conservatorio Tartini di Trieste | Print |
Venerdì 9 luglio al Teatro L. Bratuž di Gorizia ha avuto luogo il recital del pianista Adelajd Zhuri del Conservatorio G. Tartini di Trieste, con cui la “Lipizer” ha intrapreso una diversificata collaborazione. Nato nel 1998 a Skrapar in Albania, Zhuri ha iniziato gli studi di pianoforte a sei anni con V. Kasaj e fin dall'infanzia è risultato vincitore di vari concorsi. Ha partecipato a diverse masterclass e ricevuto le borse di studio donategli dalla American Foundation WFM e dalla Famiglia Marizza. Nel 2017, vinta un'audizione presso l'Università delle Arti di Tirana, ha avuto la possibilità di esibirsi in un recital all'interno della rassegna Nei Suoni dei Luoghi. Subito dopo ha iniziato gli studi di Triennio al Conservatorio di Musica G. Tartini di Trieste, nella classe di T. Trevisan, sua attuale insegnante. In seguito ha suonato più volte in recital solistici, in duo violino-pianoforte e con varie formazioni di musica da camera. Negli ultimi tre anni ha ottenuto il primo premio in diversi concorsi in Italia: Diapason d'oro di Pordenone, Città di Valtidone, Città di Villafranca, Città di Treviso, Città di Gorizia, Città di Belluno e Concorso Ugo Amendola di Mogliano Veneto (2021), dalla cui giuria è stato invitato a registrare il suo primo CD. Parallelamente ai suoi studi a Trieste, nell'anno accademico 2021-2022 è stato ammesso ai corsi di Alto perfezionamento musicale tenuti dal M° R. Plano all'Accademia di Musica di Pinerolo. Nell’impegnativo recital goriziano Zhuri ha affrontato con energia quattro eccelsi nomi della musica: Beethoven, Chopin, Debussy e Scriabin. Ha iniziato con la Sonata n. 31 in la magg. op. 110  composta nel 1821, penultima del ciclo delle sonate di L. van Beethoven. Osservava H. Wetzel che “nell’ultimo Beethoven [scomparso nel 1827] deve essere soppesata ogni nota, finché non si arrivi a captarne l’intrinseco significato musicale… non una sola nota è superflua“.
Read more...
 
Recital del pianista Adelajd Zhuri del conservatorio Tartini di Trieste | Print |
Venerdì 9 Luglio 2021 – ore 20.45 al Teatro L. Bratuž – V.le XX Settembre 85 di Gorizia avrà luogo il Recital del pianista ADELAJD ZHURI. Nato nel 1998 a Skrapar in Albania, ha iniziato gli studi di pianoforte a sei anni con V. Kasaj e fin dall'infanzia è risultato vincitore di vari concorsi. Ha partecipato a diverse masterclass. Nel 2017, vinta un'audizione presso l'Università delle Arti di Tirana, ha avuto la possibilità di esibirsi in un recital solistico all'interno della rassegna Nei Suoni dei Luoghi. Subito dopo ha intrapreso gli studi del Triennio al Conservatorio di Musica G. Tartini di Trieste, nella classe di T. Trevisan, sua attuale insegnante. Ha ricevuto le borse di studio donategli dalla American Foundation "WFM" e dalla Famiglia Marizza. Si è esibito più volte in recital solistici, in duo violino-pianoforte e con varie formazioni di musica da camera. Negli ultimi tre anni ha ottenuto il primo premio in diversi concorsi in Italia: Diapason d'oro di Pordenone, Città di Valtidone, Città di Villafranca, Città di Treviso, Città di Gorizia, Città di Belluno e Concorso Ugo Amendola di Mogliano Veneto, dalla cui giuria (2021) ha ricevuto l'invito a registrare il suo primo CD. Parallelamente ai suoi studi a Trieste, nell'anno accademico 2021-2022 è stato ammesso ai corsi di Alto perfezionamento musicale tenuti dal M° R. Plano all'Accademia di Musica di Pinerolo. In programma, esegue celebri composizioni di L.v. Beethoven, F. Chopin, C. Debussy e A. Scriabin.
Il recital fa parte dei concerti in abbonamento della  Stagione Concertistica 2020-2021 da recuperare ed è realizzato grazie al contributo del Ministero della Cultura, del Comune di Gorizia e della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia.
Prezzi Biglietti:  INTERO € 10  -  SOCIO-AZ. € 8  -  RIDOTTO € 9
Per info e prenotazioni:  tel. 0481 547863 / 536710, cell. 347 9236285; E-mail: lipizer@lipizer.it - https://www.lipizer.it - www.facebook.com/lipizer
Da sottolineare il biglietto omaggio per ragazzi fino a 14 anni, se accompagnati da un adulto pagante. Ridotti fino 26 anni e over 65. Persone con disabilità ingresso gratuito.

SI COMUNICA CHE L’ANNUNCIATO CONCERTO - FUORI ABBONAMENTO - DI VENERDÌ 9 LUGLIO DEL FISARMONICISTA ADOLFO DEL CONT È RINVIATO A VENERDÌ 23 LUGLIO 2021 ALLE ORE 20.45 SEMPRE AL TEATRO L. BRATUŽ DI V.LE XX SETTEMBRE 85 DI GORIZIA. 

 
Rapide Corde Vibranti nel Tempo | Print |
Il Duo composto dalla sudcoreana SongHa Choi al violino e il russo Evgeni Sinaisky al pianoforte sono stati i protagonisti giovedì primo luglio 2021 al Teatro L. Bratuž di Gorizia del concerto dal titolo “Rapide corde vibranti nel tempo”. SongHa Choi definita dal The Time “affascinante, piena di passione, immaginazione e audacia”, si è esibita come solista con numerose orchestre internazionali e sui palcoscenici più prestigiosi ed è vincitrice di vari premi, tra cui quello del pubblico al Concorso “Yehudi Menuhin”, il primo premio al Concorso di Berlino, secondo premio al Concorso “Lipizer” nel 2020. Il pianista Evgeni Sinaisky, anch’egli vincitore di concorsi, tra cui “Premio speciale” come miglior pianista accompagnatore in concorsi di violino a Wrozlaw e a Poznan, ha collaborato in concerti e masterclass con celebri musicisti. Da un decennio è pianista ufficiale del “Premio R. Lipizer”. Ebbene, un duo di palese e riconosciuto credito, onorato pienamente nel concerto al Bratuž e per la qualità del repertorio scelto e per la piena rispondenza stilistica e interpretativa delle esecuzioni, data per scontata quella tecnica, a quanto proposto in cartellone. Nella prima parte del concerto è stata eseguita la Sonatina n. 1 op. 137 in Re maggiore D 384 di F. Schubert composta nel 1816, edita con altre due vent’anni dopo. M. Mila ne individua “nobile compostezza formale e affettuosa intimità espressiva”: briosamente mozartiana  l’esecuzione del duo nell’Allegro vivace in forma di rondò.  Seguiva la Sonata n. 3 in Re minore op. 108 per violino e pianoforte di J. Brahms,  scritta tra il 1886 e l’88 e dedicata a H. von Bülow, in cui il dialogo serrato tra i due esecutori è stato intenso, specie nel Un poco presto e con sentimento e nel Presto agitato, tanto che gli applausi hanno causato già al termine della prima parte del concerto il rientro sul palco dei due esecutori.
Read more...
 
Rapide Corde Vibranti nel Tempo | Print |
Giovedì 1.07.2021 - ore 20.45 al Teatro L. Bratuž di V.le XX Settembre 85 – Gorizia l’Associazione Culturale “M° R. Lipizer” presenta RAPIDE CORDE VIBRANTI NEL TEMPO con il Duo composto da  SongHa CHOI - violino (Corea del Sud) Laureata al 39° “Premio Rodolfo Lipizer” 2020 ed Evgeni SINAISKY - pianoforte (Russia). SongHa Choi è stata definita dal The Time “affascinante, piena di passione, immaginazione e audacia”. È vincitrice di vari premi di valenza internazionale (tra cui quello del pubblico al Concorso Int. di violino Yehudi Menuhin, il primo premio al Concorso Int. di Berlino, il secondo premio al Concorso Int. di violino Lipizer - 2020). Si è esibita come solista con numerose orchestre internazionali e sui palcoscenici più prestigiosi. Il pianista Evgeni Sinaisky, anch’egli vincitore di concorsi, tra cui “Premio speciale” come miglior pianista accompagnatore in concorsi di violino a Wrozlaw e a Poznan, ha collaborato in concerti e masterclass con celebri musicisti. Da un decennio è pianista ufficiale del Concorso Int. di Violino “Lipizer” di Gorizia. In programma musiche di F. Schubert, J. Brahms, M. Ravel, P.I. Ciaikovski e in prima esecuzione concertistica Rapide corde vibranti nel tempo - Ricordi del Patriarcato di Aquileia nel 600° della caduta, di G. Pipolo, brano scritto espressamente per il Concorso “Lipizer” 2020.
Il concerto è realizzato grazie al contributo del Ministero della Cultura, del Comune di Gorizia e della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia.
Prezzi Biglietti: INTERO € 10 - SOCIO-AZ. € 8 - RIDOTTO € 9
Per info e prenotazioni:  tel. 0481 547863 / 536710, cell. 347 9236285; E-mail: lipizer@lipizer.it -https://www.lipizer.it  - www.facebook.com/lipizer
Da sottolineare il biglietto omaggio per ragazzi fino a 14 anni, se accompagnati da un adulto pagante. Ridotti fino 26 anni e over 65. Persone con disabilità ingresso gratuito.

 
Kenton Sound in concerto | Print |
Dichiarata la propria, e della band, “felicità” per la possibilità di poter salire sul palco e suonare insieme che veniva offerta dalla “Lipizer” dopo mesi di inattività forzata, il direttore della Big Band “Gone with the swing” Roul Nadalutti ha presentato venerdì 25 giugno 2021 al Teatro “L. Bratuž” di V.le XX Settembre  “Kenton Sound”,  un concerto dedicato  a Stan Kenton in occasione dei 110 anni dalla nascita (1911-1979). La Big Band si è esibita in importanti teatri, manifestazioni musicali e piazze italiane nonché in Austria, in Slovenia, in Croazia e in trasmissioni televisive. Ha partecipato a manifestazioni jazzistiche, tra cui Jazz&Wine of Peace, Peschiera Jazz Festival, MareziJazz in Slovenia e ha collaborato con ospiti famosi. La formazione orchestrale è diretta dal 1993, anno di fondazione, da Nadalutti che ha  iniziato a suonare la fisarmonica e attraverso questa si è avvicinato alla musica jazz; in seguito ha studiato e suona di preferenza il sax tenore. Da alcuni anni ha approfondito il repertorio e il sound di Stan Kenton, dedicandosi alla trascrizione delle sue registrazioni originali. Di queste è stato eseguito un nutrito numero, presentando via via in una percorso biografico musicale e musicato, i suoi arrangiamenti più significativi e caratterizzanti. L’orchestra jazz di Kenton si distingueva per l’inconfondibile e riconoscibile sonorità e per l’eccellenza dei suoi componenti, tutti solisti: brano d’apertura e sigla dell’orchestra era “Artistry jumps”, brano in programma nel concerto al Bratuž. Fondamentali i quattro dischi a 78 giri incisi nel 1948 intitolati “A concert in Progressive jazz”, titolo di per sé programmatico. Il direttore statunitense, compositore e pianista, è stato anche un pioniere nel campo dell'educazione jazz, creando con Ken Morris nel 1959 lo Stan Kenton Jazz Camp presso l'Università dell'Indiana.
Read more...
 
Update of the jury composition - aggiornamento dei membri della giuria del concorso Lipizer | Print |
Al link seguente è possibile scaricare il nuovo bando. Here you can find the new announcement of the competition.
Read more...
 
Kenton Sound in concerto | Print |

VENERDÌ 25 GIUGNO 2021 - ore 20.45 al Teatro “L. Bratuž” di V.le XX Settembre 85 – Gorizia la Big Band “Gone with the swing” diretta da Roul Nadalutti presenta “KENTON SOUND”. Il concerto è dedicato in occasione dei 110 anni dalla nascita di STAN KENTON (1911-1979), compositore, pianista, didatta e grande direttore d’orchestra jazz statunitense. L’orchestra, oltre a composizioni di Kenton, presenta brani d’autori jazz da J. Dorsey a G. Mulligan e arrangiamenti di musiche di R. Strauss e N. Rota passando per il musical di R. Rodgers & L. Hart. L’orchestra, nata e diretta dal 1993 da Roul Nadalutti, il quale da alcuni anni ha approfondito il repertorio e il sound di Stan Kenton dedicandosi alla trascrizione delle sue registrazioni originali, si è esibita in importanti teatri, manifestazioni musicali e piazze italiane nonché in Austria, in Slovenia, in Croazia e in trasmissioni televisive. 
Il concerto  è realizzato grazie al contributo del Ministero della Cultura, del Comune di Gorizia e della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia.
Prezzi Biglietti:  INTERO € 10  -  SOCIO-AZ. € 8  -  RIDOTTO € 9
Per info e prenotazioni:  tel. 0481 547863 / 536710, cell. 347 9236285; E-mail: lipizer@lipizer.it - https://www.lipizer.it - www.facebook.com/lipizer
Da sottolineare il biglietto omaggio per ragazzi fino a 14 anni, se accompagnati da un adulto pagante. Ridotti fino 26 anni e over 65. Persone con disabilità ingresso gratuito.

 
Musiche Sempre Verdi | Print |

L’Associazione Culturale “M° Rodolfo Lipizer”, grazie al contributo  del Ministero della Cultura, del Comune e della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, ha proposto venerdì 18 giugno 2021 al Teatro L. Bratuž di Gorizia “Musiche sempre verdi”. Il concerto ha visto protagonisti il Pro Musica String Quartet, composto da concertisti con ampia esperienza musicale: Piero Zanon violino I, Aura d’Orlando violino II, Lara Di Marino viola, Massimo Favento. Il quartetto rivolge la propria ricerca e attenzione anche verso “autori dimenticati, con brani musicali caduti per lo più nell’oblio dalla forte impronta melodica e di raro ascolto, della musica europea tra ‘800 e ‘900. La formazione ha ospitato per questa occasione il flautista Ettore Michelazzi, primo premio al Concorso L. Caraian, protagonista di numerosi concerti cameristici in Italia e all’estero, impegnato a vario titolo nella formazione musicale e inoltre ideatore dell’”Adriatic Festival”, manifestazione la cui mission è la pacifica convivenza tra popoli e culture diverse. L’ensemble ha presentato di J.P. Rameau, autore in “polemica musicale” nel 1733 con J.B. Lully e nel 1752 con J.J. Rousseau, una gavotta e il minuetto dall’opera “Platée ou Junon jalouse” e di L. Boccherini, lucchese trasferitosi alla corte di Madrid nel 1768, un  minuetto e il Larghetto/Rondò dal Quartetto per flauto e archi op. 17. Assai piacevole qui l’amalgama sonoro che richiama atmosfere palesemente “galanti” e rococò. 
Read more...
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Results 13 - 24 of 418
Login Form





Lost Password?
Visitatori
Visitors
Associazione Culturale "Maestro Rodolfo Lipizer" ONLUS (Cod. Fisc. 80006340311)
E-mail: lipizer@lipizer.it